Come tradurre il sito web di /e/?

WPML è lo strumento che usiamo per gestire lingue diverse sul nostro sito web

Il sito web di /e/ si basa sul Content Management System chiamato WordPress; noi usiamo il suo plugin WPML per gestire le diverse traduzioni dei suoi contenuti e per organizzare il lavoro dei vari traduttori, definirne i ruoli e le responsabilità.

In quanto traduttore, avrai accesso ad un account per connetterti al nostro pannello di controllo col ruolo di “editor”: ciò significa che avrai la possibilità di cambiare alcuni contenuti (il testo e le immagini) del sito web.

Per connetterti al nostro pannello di controllo, vai su https://e.foundation/wp-admin, ed effettua il log in!

Adesso puoi accedere al nostro pannello di controllo!

Il pannello di controllo ti offre diverse possibilità. Non le discutiamo tutte nel dettaglio, ma le più importanti per la traduzione sono le seguenti:

Posts, tramite cui avrai accesso a tutti gli articoli.

Pages, che ti darà accesso a tutte le pagine.

Translations, che ti mostra la coda delle traduzioni di tua pertinenza.

L’ assegnazione delle traduzioni

Ci sono due modi per essere coinvolti nella traduzione dei contenuti.

Primo modo: c’è un nuovo contenuto ed il suo autore ne richiede la traduzione.
Mediante la schermata di controllo di WPML tale autore lancerà un processo che aprirà degli obiettivi di traduzione. A quel punto tu riceverai un’ email dedicata che ti informerà che c’è una traduzione che ti attende ad un link ad essa allegato.

Seconda modalità: puoi esser tu a decidere di migliorare una traduzione già presente (vedi i dettagli nella sezione dedicata qui sotto).

La coda di traduzione

Facendo fai click sul menu “Translation” del tuo pannello di controllo, potrai accedere alla lista dei contenuti che ti attendono:

 

Qui puoi vedere solo il contenuto traducibile per la tua lingua (o le tue lingue, qualora fossi poliglotta). Osserva come ci sono due diversi pulsanti nella lista:

“Take and translate” appare se il contenuto non è specificatamente assegnato a te ma se vuoi prenderne in mano la traduzione.  Tale contenuto non sarà più accessibile ad altri traduttori.

“Translate” compare invece quando il contenuto è specificatamente assegnato a te.

L’editor di traduzione

L’editor di traduzione presenta il contenuto originale in Inglese sulla sinistra, ed i corrispettivi blocchi da tradurre sulla destra:

 

Se non è già fatto, puoi prima “duplicare” il contenuto: il contenuto Inglese sarà così copiato ed incollato sulla finestra bersaglio.

Perfavore, prediligi sempre l’editing del testo come codice sorgente usando la tab “Text”, e non la tab “View”. Ciò evita alcuni errori con le varie versioni del testo, i link ed altri parametri html inclusi nel codice sorgente.

Quando un blocco di contenuto è finito, non dimenticare di controllare che la casella “Translation is completed” sia spuntata. Ciò incrementerà la percentuale di documento tradotto nella barra dei progressi alla fine di questa pagina.

A fine pagine, dunque, potrai:

  • cancellare il tuo lavoro o rinunciarvi. La traduzione può così passare alla gestione di un altro traduttore;
  • visualizzare la barra dei progressi;
  • salvare il tuo lavoro.

L’obiettivo è quello di raggiungere una copertura della traduzione pari al 100%!

Modificare una traduzione esistente

Per modificare o migliorare una traduzione esistente, individuala tramite il menu “Pages” :

Ciò fatto clicca sull’icona corrispondente al contenuto che vuoi modificare. Sarai dunque indirizzato all’editor di traduzione così come già presentato.